Cerca
Sei in: Home > Presentazione corso di studio

LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE NATURALI

Il Corso di Laurea in Scienze Naturali, di durata triennale, prevede la formazione interdisciplinare nei settori di base delle Scienze della Vita e della Terra. Il laureato sarà in grado di analizzare in modo integrato gli aspetti geologico-geografici, zoologici e botanici che caratterizzano gli ambienti naturali ed antropizzati.

Il Corso non prevede un test di ammissione, tuttavia è obbligatorio affrontare un test di accertamento dei requisiti minimi per verificare la preparazione di base degli iscritti e l'eventuale necessità per alcuni di affrontare corsi di recupero in determinate discipline.

Struttura del Corso di Laurea:
E' un corso impegnativo e coinvolgente che affianca lezioni tradizionali ed attività sul campo (censimento di popolazioni animali e vegetali, campionamenti geo-mineralogici, analisi ed interpretazione di forme e processi, riconoscimento di situazioni di degrado o che necessitano di tutela o interventi di ripristino) ed analisi di laboratorio.
Sono pertanto requisiti da valutare positivamente, per la scelta di questo Corso di Laurea, un forte interesse per le discipline naturalistiche, la predisposizione a lavorare all'aperto e in laboratorio, l'attitudine all'analisi e integrazione di dati diversificati.
Il percorso didattico si articola in discipline matematiche, fisiche, chimiche e naturalistiche di base, integrate da un ampio spettro di corsi a contenuto valutativo, tecnico e giuridico.
Benchè non sia formalmente richiesta, la frequenza a lezioni, esercitazioni, laboratori ed attività in campo, assume un'importanza fondamentale per l'acquisizione delle competenze professionali del naturalista. Oltre alle uscite sul territorio di competenza dei diversi insegnamenti aventi caratteri applicativo (escursioni disciplinari), è prevista un'escursione interdisciplinare sul territorio di due o più giornate, obbligatoria. Gli studenti della Laurea Triennale hanno altresì l'obbligo di svolgere uno stage, di norma al 3° anno, presso enti, aziende e strutture convenzionate.
Il percorso formativo prevede 12 CFU di crediti liberi che possono essere scelti tra i corsi a scelta offerti dal Corso di Laurea o tra i corsi coerenti attivati presso altri Corsi di Studi dell'Ateneo.

Lo studente dovrà infine preparare l'elaborato finale che potrà riguardare:
(a) attività pratiche di campo o laboratorio;
(b) una ricerca bibliografica su argomento a carattere specialistico;
(c) lo stage svolto in strutture esterne all'Università.

 

LAUREA MAGISTRALE IN EVOLUZIONE DEL COMPORTAMENTO ANIMALE E DELL'UOMO

Lo studio del comportamento animale è un ramo in forte espansione delle scienze biologiche. Le ricerche sul comportamento animale e dell'uomo hanno un forte impatto sulla società: producono conoscenze importanti per il miglioramento della qualità della vita e la salvaguardia della fauna.

L'obiettivo del Corso di Laurea magistrale in Evoluzione del Comportamento Animale e dell'Uomo (ECAU) è formare laureati con specifiche competenze nella ricerca etologica di base ed applicata, competenze che conferiranno ai laureati gli strumenti per analizzare le modalità attraverso le quali le diverse componenti dei sistemi naturali influenzano i comportamenti manifestati dagli animali e dall'uomo, oltre che le interazioni uomo-animale.

Il corso di studi si propone di formare specialisti in grado di sviluppare, con moderni approcci multidisciplinari, attività di ricerca riguardanti le interazioni tra componenti abiologiche e biologiche dei sistemi naturali e comportamento degli animali e dell'uomo, oltre che le interazioni uomo-animale. Gli studenti devono acquisire:

  • una solida preparazione culturale e metodologica nell'analisi di tutti i fattori che determinano l'espressione del comportamento: dai fattori morfo-fisiologici e genetici a quelli sociali ed ecologici;
  • un'approfondita conoscenza delle moderne strumentazioni di rilevamento e elaborazione dati, di analisi dei segnali di comunicazione non verbale, delle tecniche statistiche e informatiche di analisi e di archiviazione dei dati;
  •  un'elevata preparazione scientifica ed operativa nel rilevamento in campo ed in laboratorio e nell'analisi del comportamento con particolare riferimento al rilevamento, descrizione ed analisi dei segnali di comunicazione;
  • la capacità di condurre ricerche ed indagini con ampia autonomia anche assumendosi responsabilità di progetti, piano di intervento, strutture, consulenze o diagnosi.

Nel percorso formativo, saranno presentate e discusse le implicazioni bioetiche relative al rapporto uomo-animale in contesti di lavoro e di piacere e le implicazioni della divulgazione scientifica in ambiti inerenti la conservazione e la biologia animale.

Le attività di tirocinio saranno svolte presso laboratori universitari, enti di ricerca privati e pubblici, parchi naturali o enti territoriali, nonchè in strutture sanitarie che svolgano attività assistite con animali, e nei musei per quanto riguarda le attività divulgative e formative.

Competenze approfondite in metodologie avanzate, argomenti innovativi e approcci interdisciplinari saranno fornite sia dagli insegnamenti curricolari sia attraverso il lavoro di tesi. Il lavoro di tesi potrà essere svolto sia in Italia sia all'estero nell'ambito dei progetti di internazionalizzazione attivi e delle numerose convenzioni attivate dal Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi (DBIOS) dell'Università di Torino.

I laureati magistrali potranno continuare la loro formazione accademica frequentando master o Scuole di Dottorato, oppure inserirsi come operatori nei parchi, agire come consulenti di Agenzie locali e internazionali e di uffici dell'amministrazione pubblica e dell'impresa privata che affrontino aspetti della gestione faunistica e/o del rapporto uomo-animale in contesti naturali e non.

 

LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE E GESTIONE SOSTENIBILE DEI SISTEMI NATURALI

La Laurea Magistrale in Scienze e Gestione Sostenibile dei Sistemi Naturali nasce dal precedente Scienze dei Sistemi Naturali e dall’osservazione che una formazione naturalistica avanzata è in grado di proporsi come sintesi di competenze utilizzabili in  molti ambiti, anche innovativi, non solo della conoscenza ma anche della gestione dei sistemi naturali. Tali competenze risultano fondamentali  anche in progetti di cooperazione internazionale per la gestione sostenibile delle risorse ambientali. Il corso di laurea magistrale in Scienze e Gestione sostenibile dei Sistemi Naturali  costituisce un progetto che coniuga gli aspetti della conoscenza relativa alle Scienze della Vita e Scienze della Terra formando un Naturalista con un’approfondita competenza dell’ambiente volta anche agli aspetti applicativi e gestionali.

Il corso di laurea si propone di raggiungere questo obiettivo generale attraverso un’offerta formativa inter-disciplinare e multi-scalare, capace di integrare in una visione sistemica i diversi livelli di organizzazione delle componenti biotiche e abiotiche dell’ambiente (dal livello molecolare a quello dell’organismo e dell’ecosistema). Tale offerta formativa ha come denominatore comune il processo evolutivo,  principio unificatore delle scienze della natura. Conoscenze approfondite nell’ambito biogeografico permetteranno di analizzare i biomi  e di valutarne le prospettive di gestione sostenibile. 

L’approccio multi-scalare e storico-evoluzionistico che contraddistingue l’impianto formativo di questa laurea magistrale permetterà di formare una figura professionale, il Naturalista, che avrà conoscenze e competenze specialistiche, integrandosi in ambiti applicativi sia di ricerca sia di applicazione e gestione non escludendo ambiti di informazione e comunicazione scientifica e di ricerca industriale.

Il Corso è articolato in due Curricula:

Adattamenti Ambientali: prosegue il precedente Corso di Laurea Magistrale in Scienze dei Sistemi Naturali, orientato all’approfondimento degli adattamenti agli ambienti e alla conoscenza approfondita dei limiti e potenzialità di questi, e alle possibili applicazioni in ambiti tecnologici e di disseminazione della cultura scientifica

Sostenibilitàambientale e cooperazione: questo curriculum unisce alle competenze avanzate di lettura e comprensione dei Sistemi Naturali un approfondimento in temi associati allo Sviluppo sostenibile e alla Gestione di Progetti in ambito naturalistico. Lo studente acquisirà,  competenze specifiche per quantificare e monitorare nel tempo la biodiversità a diversi livelli di organizzazione (dalla diversità genetica, a quella specifica ed ambientale), per valutare e gestire i cambiamenti di origine naturale e antropica degli ecosistemi per pianificare e gestire interventi che modificano il funzionamento degli ecosistemi.

 

Ultimo aggiornamento: 25/08/2015 10:51

Dipartimenti

Scuola di riferimento

Campusnet Unito
Non cliccare qui!