Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Mineralogia con Laboratorio (non attivato nell'a.a. 2009/2010)

Oggetto:

Anno accademico 2008/2009

Codice dell'attività didattica
N8110
Docenti
Prof. Francesco Abbona
Prof. Piera Benna
Dott. Roberto Giustetto
Corso di studi
Laurea Triennale in Scienze Naturali
Anno
1° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6 crediti
SSD dell'attività didattica
GEO/06 - mineralogia
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Finalità (obiettivi di apprendimento):

- fornire gli strumenti concettuali di base sullo stato cristallino, che caratterizza la quasi totalità dei minerali, per comprendere struttura, proprietà fisiche e proprietà chimiche di questi;

- descrivere i più significativi fenomeni e le trasformazioni che riguardano i minerali;

- illustrare le più importanti famiglie di minerali che entrano nella costituzione della crosta terrestre, e le condizioni di genesi.

Metodologia didattica

La metodologia didattica impiegata consiste di:

* Lezioni frontali (N.ore): 36
* Esercitazioni di laboratorio (N.ore): 36

Oggetto:

Programma

Programma, articolazione e carico didattico delle Lezioni frontali:

Cristallografia morfologica: leggi e simmetria esterna cristalli

Cristallografia reticolare: simmetria interna 

Cristallografia roengtneografica: interazione cristalli - raggi X 

Cristallochimica: struttura dei minerali 

Proprietà dei minerali: isomorfismo, polimorfismo 

Cristallografia fisica: proprietà meccaniche, ottiche, ecc.  

Genesi dei minerali e dei cristalli 

 

Programma, articolazione e carico didattico del Laboratorio:

Simmetria: indicizzazione di facce e direzioni cristallografiche; riconoscimento della simmetria morfologica in  modellini di cristalli. Riconoscimento della  simmetria reticolare in strutture bidimensionali. 

Sistematica mineralogica. Proprietà fisiche utili per il riconoscimento di campioni macroscopici : durezza, lucentezza, colore, sfaldatura. Riconoscimento e caratteristiche strutturali e cristallochimiche dei più comuni minerali: elementi nativi, solfuri, alogenuri, ossidi, carbonati, solfati, silicati (neso-, soro-, ciclo-, ino-, fillo- e tectosilicati).

Diffrazione dei raggi X da polveri: preparazione del campione, interpretazione di diffrattogrammi.

Riconoscimento manuale ed automatico delle fasi. 

 

 

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Materiale per lezioni e esercitazioni:
• Strumentazione: modelli in cartone e legno di cristalli per lo studio della simmetria; modelli di strutture di minerali; proiettore di trasparenti; proiettore Pradovit (per ottica mineralogica); diffrattometro a raggi X per polveri; software per la rappresentazione grafica di strutture e per l’interpretazione dei diffrattogrammi; presentazioni mediante Power point; campioni delle più importanti famiglie di minerali.
• Materiale di consumo: lucidi , fotocopie.
Materiale didattico
• I testi base consigliati per il corso sono:
G. Rigault, Introduzione alla cristallografia. Levrotto e Bella, Torino;
G: Rigault, Elementi di ottica cristallografica. Levrotto e Bella, Torino;
Mineralogia (a cura di Font-Altaba e Tanelli), Atlanti scientifici Giunti;
A. Baronnet, Mineralogia. Hoepli, Milano;
Appunti integrativi redatti dal docente, reperibili presso la copisteria Copycopy (via Ormea 67)
• Per approfondimenti e integrazioni:
C. Klein, Mineralogia. Zanichelli.
• Infine si possono consultare i link che si trovano sul sito del Dipartimento: www.dsmp.unito.it
Modalità di verifica/esame
• L'esame consiste di una prova scritta (in genere tre ore), seguita dall'orale nei giorni immediatamente successivi la prova scritta.


Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 29/09/2009 15:42
Non cliccare qui!