Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Diritto ambientale

Oggetto:

Anno accademico 2008/2009

Codice dell'attività didattica
N8099
Docenti
Avv. Riccardo Montanaro
Dott. Anna Porporato
Corso di studi
Laurea Triennale in Scienze Naturali
Anno
3° anno
Periodo didattico
Terzo Trimestre
Tipologia
A scelta dello studente
Crediti/Valenza
4
SSD dell'attività didattica
IUS/10 - diritto amministrativo
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Programma

 

PROGRAMMA DEL CORSO DI DIRITTO AMBIENTALE SPIEGATO NEL CORSO DELLE LEZIONI E CALENDARIO DELLE LEZIONI PER L’A.A: 2008-2009

24 febbraio 2009: Fonti del diritto interno, Fonti del diritto comunitario, Fonti del diritto internazionale. Nozioni di ambiente e di inquinamento.  

3 Marzo 2009: Principi costituzionali rilevanti per la materia ambientale. L’organizzazione amministrativa: Competenze di Stato, Regioni, Province e Comuni. Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio; A.N.P.A.; A.P.A.T.; I.S.P.R.A e A.R.P.A.. Competenze in materia ambientale di Camere di Commercio e A.S.L. CAPITOLI  1 e 3 del Libro: Stefano Maglia, Corso di legislazione ambientale, Alla luce del Testo Unico Ambientale, II edizione, 2008, IPSOA.               

5 Marzo 2009: Procedimenti amministrativi in materia ambientale: Pianificazione; Programmazione; Autorizzazione. CAPITOLO 7 del Libro.    

10 Marzo 2009: L’intervento comunitario: Fonti del diritto comunitario; Principi comunitari in materia ambientale; La democrazia ambientale: partecipazione e informazione nei procedimenti ambientali nella disciplina comunitaria e nella disciplina nazionale. CAPITOLI 2 e 9 del Libro.

12 Marzo 2009: Principi in materia ambientale sanciti dal Codice dell’ambiente. Gli strumenti volontari di gestione ambientale: EMAS, ISO, ECOLABEL. Gli strumenti di sostegno finanziario:  LIFE +. CAPITOLO 8 del Libro.  

17 Marzo 2009: VIA nella disciplina comunitaria. Prima parte sulla VIA nella disciplina nazionale. CAPITOLO 6, II PARTE del Libro.  

19 Marzo 2009: Seconda parte relativa alla VIA nazionale. VIA regionale (cenni). VAS e AIA CAPITOLO 6, II PARTE del Libro.

24 Marzo 2009: Rifiuti (prima parte delle dispense). CAPITOLO 1, II PARTE del Libro.

26 Marzo 2009: Rifiuti (seconda parte delle dispense); Sottoprodotti, Bonifica dei siti inquinati, Imballaggi. CAPITOLO 1, II PARTE del Libro.

31 Marzo 2009: Inquinamento atmosferico. CAPITOLO 3, II PARTE del Libro.

2 Aprile 2009: Inquinamento dell’acqua. CAPITOLO 2, II PARTE del Libro. Inquinamento luminoso (solo dispense).

7 Aprile 2009: Inquinamento acustico. CAPITOLO 4, II PARTE del Libro. Inquinamento elettromagnetico. CAPITOLO 5, II PARTE del Libro.

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Libro di testo adottato:
Stefano Maglia, Corso di legislazione ambientale, Alla luce del Testo Unico Ambientale, II edizione, 2008, IPSOA

E’ possibile acquistare il Libro di testo: Stefano Maglia, Corso di legislazione ambientale, Alla luce del Testo Unico Ambientale, II edizione, 2008, IPSOA sul sito della Casa Editrice IPSOA: http://www.ipsoa.it o telefonando al numero: 02 82476794 SENZA spese di spedizione aggiuntive.

Le Dispense che raccolgono le lezioni spiegate durante il corso di Diritto Ambientale (A.A. 2008-2009) saranno depositate presso le seguenti Copisterie:
Copysprinter, Via Pietro Giuria, 16/A, tel 011/6507070;
Copy-Copy, Via Ormea, 67, tel 011/658715.

Inoltre, una copia delle Dispense sarà consegnata all’Ufficio Stampa della Facoltà di Scienze MFN (Palazzo Campana).



Oggetto:

Note

Del Libro di testo adottato:
Stefano Maglia, Corso di legislazione ambientale, Alla luce del Testo Unico Ambientale, II edizione, 2008, IPSOA
E’ NECESSARIO studiare i seguenti capitoli:
CAPITOLI 1, 2, 3, 7, 8 e 9 della I PARTE del Libro
CAPITOLI 1, 2, 3, 4, 5 e 6 della II PARTE del Libro

Al fine di superare con profitto la prova d’esame scritta è necessario che lo studente studi sia le Dispense che i Capitoli del Libro di testo indicati.
L’esame si svolge in forma scritta con domande “aperte” che possono riguardare l’intero programma d’esame. Per poter superare l’esame si rende necessario che lo studente risponda a tutte le domande, non potrà, pertanto, conseguire la sufficienza qualora tralasci di rispondere ad una domanda.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 29/09/2009 15:42
Non cliccare qui!