Conservazione della natura e delle sue risorse

 

Nature conservation

 

Anno accademico 2018/2019

Codice attività didattica
MFN1242
Docenti
Prof. Roberto Ajassa (Titolare del corso)
Piergiorgio Rossetti (Titolare del corso)
Corso di studio
Laurea Triennale in Scienze Naturali D.M. 270
Anno
3° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Affine o integrativo
Crediti/Valenza
9
SSD attività didattica
GEO/04 - geografia fisica e geomorfologia
GEO/09 - georisorse minerarie e applicazioni mineralogico-petrografiche...
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Lezioni facoltative e esercitazioni obbligatorie
Tipologia esame
Scritto ed orale
 
 

Obiettivi formativi

L'insegnamento, che si compone di due Moduli, concorre all'obiettivo generale del Corso di Laurea in Scienze Naturali di fornire una preparazione interdisciplinare e professionalizzante nel campo delle scienze della natura, fornendo allo studente gli strumenti per impostare un progetto di conservazione in un ambito naturale a partire dall'analisi del funzionamento e dall'individuazione di emergenze, problematiche e dinamiche ambientali specifiche. A partire da competenze di base, l'insegnamento intende quindi fornire le competenze per la realizzazione di un minimo programma di intervento coerente, nel tempo e nello spazio, con gli obiettivi di conservazione e tutela delle risorse, con particolare attenzione alle componenti fisiche e biologiche del naturale e del paesaggio, con l'uso di adeguati strumenti per la protezione e la gestione.

Con il modulo di georisorse, lo studente dovrà aver acquisito le conoscenze di base relative a tipologia e distribuzione delle risorse naturali non rinnovabili, nonché ai relativi processi di formazione, in un'ottica di una loro conservazione e tutela.

 

Risultati dell'apprendimento attesi

CONOSCENZE E CAPACITA' DI COMPRENSIONE -

Acquisizione di competenze sui concetti di base della materia, con particolare riferimento alla complessità strutturale e funzionale dei sistemi naturali, all'interazione con l'uomo e alla sostenibilità. Capacità di identificazione, descrizione e inquadramento di criticità ed emergenze ambientali. Capacità di definizione di possibili proposte per interventi di tutela, ripristino e governo ambientale.

Valutazione di scenari diversi e di possibili risposte progettuali, in relazione alle dinamiche del sistema naturale e degli obiettivi da perseguire, in un quadro di sostenibilità. Utilizzo di linguaggio appropriato, sia nella descrizione scritta, sia nella comunicazione verbale, in merito alle problematiche individuate ed alle soluzioni prospettabili.

Acquisizione della capacità di valutare, almeno a grandi linee, il potenziale impatto dell'attività estrattiva (e delle operazioni di "trattamento" ad esse connessa) sull'ambiente.

ABILITA' COMUNICATIVE -

Capacità di comunicare in modo efficace gli argomenti appresi.

 

Programma

Elementi generali. Concetti fondamentali: ambiente, indicatori ambientali, materie prime, risorse naturali, beni naturali. Sostenibilità ambientale. Relazioni dinamiche tra le componenti dell'ambiente naturale: ambiente come sistema. Grandi problematiche ambientali e cause generatrici. Sostenibilità dei processi di sviluppo. Rapporto uomo - ambiente. Risorse fisiche Atmosfera e clima, acqua, suolo: aspetti inerenti la tutela e la gestione. Fattori e cause del degrado e di distruzione (eccesso di prelievo, consumo, inquinamento) ed effetti sulla funzionalità dei sistemi ambientali. Esempi: erosione; desertificazione; mutamenti climatici; fenomeni di inquinamento; perdita di biodiversità; ecc. Ricadute sulla popolazione umana. Problematica dei rifiuti.

Risorse biologiche. La biodiversità: analisi e descrizione. Misure della Biodiversità. Funzione della biodiversità negli equilibri ecologici. Agricoltura e allevamento. I principali biomi terrestri. Specie rare, liste rosse, popolazione minima vitale. Problemi genetici, territoriali, ecc. Cause della perdita di biodiversità. Il vortice dell'estinzione. Tutela degli ecosistemi e della loro funzionalità. Conservazione della biodiversità. Conservazione in e ex-situ. Accordi internazionali.

Aspetti applicativi. Cenni sul concetto di paesaggio (definizioni, componenti, aspetti sistemici e complessità). Ecologia del paesaggio (cenni). Gli ecotoni. Progettazione e gestione di parchi ed aree di salvaguardia: problematiche diverse. Funzione di parchi e aree protette, musei, giardini botanici e bioparchi. Geositi e geoconservazione. Banche dati naturalistiche. Cartografia naturalistica. La pianificazione territoriale e la pianificazione ecologica. Le politiche ambientali e di conservazione delle aree a elevato grado di naturalità. Cenni sulla legislazione (regionale, nazionale, comunitaria; convenzioni diverse). VIA, VAS, VINCA.

Seminario introduttivo e approfondimenti tematici (per escursione). Escursione in campo obbligatoria (3 giorni). Relazione finale.

Le risorse minerali, o georisorse. Definizioni e possibile classificazione; cenni di geologia economica. Analisi dei principali processi geologici che possono portare alla formazione di concentrazioni sfruttabili di materie prime. Processi legati al magmatismo, alla circolazione di fluidi caldi (idrotermali) e all'ambiente sedimentario/diagenetico e giacimenti correlati. Dal giacimento alla sostanza utile: Principali metodi di estrazione e trattamento dei minerali; fattori da cui dipende la coltivabilità di un giacimento; impatto ambientale dell'attività estrattiva. Cenni su materie prime specifiche di particolare importanza per la Società attuale.

 

Modalità di insegnamento

Il Corso prevede lezioni frontali (frequenza non obbligatoria ma caldamente consigliata), attività  seminariali in aula ed  escursioni in campo, di cui una di tre giorni (obbligatoria). I materiali didattici utilizzati durante le lezioni saranno disponibili sul sito del Corso stesso.

 

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame consiste di una prova scritta obbligatoria e una prova orale facoltativa, cui si accede solo con la prova scritta sufficiente. La prova scritta consta di una parte relativa al modulo di Conservazione della natura e di una relativa al modulo di Georisorse; è facoltà dello studente scegliere se presentarsi per la prova scritta relativa a entrambi i moduli nello stesso giorno o in appelli diversi. La votazione finale dipende dal risultato delle prove scritte dei due moduli, eventualmente rivisto sulla base del risultato della prova orale.

Prova scritta: 
Modulo di Conservazione della natura: consiste in tre domande aperte (18 punti) e 12 quiz (12 punti) sui contenuti del modulo.
Modulo di Georisorse: consiste di una domanda aperta lunga (10 punti), due domande aperte brevi (5+5 punti) e 10 quiz a risposta secca o scelta multipla (10 punti) sui contenuti del modulo. 
 
Prova orale: 
Lo studente si sottopone alla prova orale per migliorare il voto della prova scritta. Durante la prova è verificata la validità o meno del giudizio espresso, con almeno una domanda per ognuno dei due moduli. 
 

Testi consigliati e bibliografia

Testi di riferimento:
D.R. B. Primack, L. Carotenuto (2003) - Conservazione della natura. Zanichelli
R.Massa, V. Ingegnoli (1999) - Biodiversità, estinzione e conservazione. UTET Libreria.                                               B.Ferrari (2001) - Biodiversità: dall'analisi alla gestione. Zanichelli
D. W. Pearce, R. K. Turner (1997) - Economia delle risorse naturali e dell'ambiente. Il Mulino.
G. Tyler Miller (2002) - Scienze Ambientali. EdiSES

Testo di riferimento per quanto riguarda il modulo sulle Georisorse:

Craig, Vaughan, Sinner (1996) - Resources of the Earth. Origin, Use, and Environmental Impact. Prentice Hall.                          E' fortemente consigliato l'utilizzo del seguente materiale per approfondimenti e integrazioni:

Sono inoltre disponibili su supporto elettronico le slide dei due moduli.

 

Moduli didattici

 

Orario lezioniV

Nota: Consultare la tabella degli orari pubblicata sull'apposita pagina.

Registrazione
  • Aperta
     
    Ultimo aggiornamento: 19/07/2018 15:27
    Campusnet Unito
    Non cliccare qui!