Cerca Ricerca avanzata
Sei in: Home > Corsi di insegnamento > Paleontologia
 
2014/2015  |  2013/2014  |  2012/2013  |  2011/2012  |  2010/2011  |  Altri anni...
 

Paleontologia

 

Palaeontology

 

Anno accademico 2014/2015

Codice attività didattica
MFN0694
Docenti
Corso di studio
Laurea Triennale in Scienze Naturali D.M. 270
Anno
3° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Affine o integrativo
Crediti/Valenza
8
SSD attività didattica
GEO/01 - paleontologia e paleoecologia
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Lezioni facoltative e esercitazioni obbligatorie
Tipologia esame
Scritto ed orale
Modalità d'esame
L’esame scritto è composto da 20 domande a risposta aperta o vincolata e da 3 schede descrittive di campioni sistematici. L’esame orale consiste nella discussione degli elaborati scritti, nel commento degli elaborati di esercitazione e nel riconoscimento di campioni paleontologici.
Prerequisiti
  • Italiano
  • english

Nessuno
Propedeutico a
  • Italiano
  • english

Non applicabile
 
 

Obiettivi formativi

  • Italiano
  • english

Il corso si prefigge di illustrare il significato dei fossili, in termini di prodotti di entità biologiche del passato geologico, il loro ruolo nella conoscenza dell’evoluzione della vita sulla Terra e le loro applicazioni nelle ricostruzioni paleoambientali e nelle analisi stratigrafiche. I rapporti tra paleobiologia e ambienti deposizionali vengono illustrati con esempi tratti dalle tracce fossili e dall’analisi paleoecologica di un’associazione
fossile del Pliocene Piemontese. Vengono forniti spunti relativi alla paleobotanica e alla paleontologia dei vertebrati. Sono previste escursioni didattiche e verifica sul campo.

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • Italiano
  • english

Capacità di ordinare cronologicamente gli eventi biologici e di interpretare il ruolo dei fattori abiotici nel processo evolutivo. Capacità di riconoscimento dei principali gruppi fossili di invertebrati e loro applicazioni in biostratigrafia e paleoecologia. Capacità di valutare in modo critico i limiti qualitativi e le potenzialità applicative del record
paleontologico. Capacità di esprimere oralmente o attraverso relazioni tecnico-scientifiche il significato delle tematiche affrontate nell’ambito del corso.

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • Italiano
  • english

L’esame scritto è composto da 20 domande a risposta aperta o vincolata e da 3 schede descrittive di campioni sistematici. L’esame orale consiste nella discussione degli elaborati scritti, nel commento degli elaborati di esercitazione e nel riconoscimento di campioni paleontologici.

 

Programma

  • Italiano
  • english

STORIA DELLA PALEONTOLOGIA – La scoperta dei fossili. La teoria della genesi organica. Fossili ed evoluzione.
PALEONTOLOGIA EVOLUTIVA – La specie in paleontologia. Principi di classificazione. Tasso di evoluzione. Estinzioni.
TAFONOMIA – Fossili e fattori di controllo della fossilizzazione. Biostratinomia: produzione e conservazione dei segnali biogenici. Associazioni fossili residuali, trasportate, miste, condensate. Fossildiagenesi: modalità di registrazione delle entità tafonomiche entro le rocce sedimentarie. Fossil-lagerstätten.
PALEONTOLOGIA SISTEMATICA – Protisti. Foraminiferi: composizione e architettura del guscio. Valore del rapporto planctonici/bentonici. Gruppi selezionati: Globigerinacei, Alveolinellidi, Nummulitidi.Molluschi. Pelecipodi: relazione fra strutture anatomiche e conchigliari; sistematica e autoecologia. Cefalopodi: strategie morfo-funzionali. Ammonoidei: tipologia e architettura conchigliare; biostratigrafia; cenni sistematici. Belemnitidi. Echinoidi: architettura scheletale, autoecologia e morfologia funzionale nei regolari e negli irregolari. Cenni a brachiopodi, gasteropodi, trilobiti. Esercitazioni: studio di campioni microscopici e
macroscopici; studio di caratteristiche morfologiche di molluschi del Pliocene e compilazione di una scheda di catalogazione.
PALEONTOLOGIA APPLICATA – Paleoambienti. Ecosistema ® facies. Ambienti e fondali marini. Autoecologia: habitus, trofismo, affinità tessiturale. Fattori ambientali: substrato ed energia ambientale, temperatura, salinità, solubilità di O2 e depositi euxinici. Stratigrafia. Tipi di unità stratigrafiche come espressione di tempo relativo. Unità litostratigrafiche: formazioni e loro significato deposizionale. Unità biostratigrafiche: controlli evolutivi e ambientali sulla distribuzione spazio-temporale dei fossili. Biozone di distribuzione, di associazione, di acme. Un caso di fossili-guida: i Graptoloidei del Paleozoico. Unità magnetostratigrafiche. Stratigrafia integrata: cronocorrelazioni. Unità cronostratigrafiche. Discontinuità: geometria e genesi;
diastemi e stratificazione.
PALEONTOLOGIA DEI VERTEBRATI – Cordati cambriani ed origine dei vertebrati. Agnati paleozoici. Origine delle mascelle. Radiazione degli gnatostomi. Tetrapodi e colonizzazione delle terre emerse. Paleobiodiversità dei rettili. Il volo. Origine e radiazione dei mammiferi.
PALEOBOTANICA - La fossilizzazione dei resti vegetali: come i segnali paleobiologici prodotti dalle piante terrestri vengono registrati e interpretati. Dinamica delle paleocomunità vegetali nel tempo geologico; evoluzione delle piante.
ICNOLOGIA - Tracce senza autore: come si studiano gli icnofossili, a cosa servono e dove si trovano. Attività di campo – Escursione didattica su successioni stratigrafiche e località fossilifere del Cenozoico piemontese.

 

Testi consigliati e bibliografia

  • Italiano
  • english

Il materiale didattico presentato a lezione è disponibile sul sito Internet.
I testi base consigliati per il corso sono:
Allasinaz, Invertebrati fossili, UTET, 2003
Raffi & Serpagli, Paleontologia Generale. 2° edizione, UTET, 2001
Brenchley & Harper, Paleoecology: ecosystem, environments and evolution, Chapman & Hall, 1998
Benton & Harper, Introduction to paleobiology and the fossil record,
Wiley-Blackwell, 2009
Infine sono di seguito indicati altri siti internet di interesse: Società Paleontologica Italiana - http://paleoitalia.org/

 

Orario lezioniV

GiorniOreAula
Lunedì11:00 - 13:00Aula Magna - ex DBV Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi - sede di viale Mattioli 25
Lunedì14:00 - 18:00Aula Palazzina Dipartimento di Scienze della Terra
Martedì9:00 - 11:00Aula Magna - ex DBV Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi - sede di viale Mattioli 25
Mercoledì14:00 - 18:00Aula Palazzina Dipartimento di Scienze della Terra
Lezioni: dal 11/03/2013 al 12/06/2013

Nota: Il lunedì e il mercoledì pomeriggio si svolgeranno i turni di esercitazioni in aula Palazzina, Dipartimento di Scienze della Terra, via Valperga Caluso 33/d.

Registrazione
  • Attiva
     
    Ultimo aggiornamento: 01/08/2014 10:46